In Coppa del Mondo di Fioretto Femminile la nostra atleta Olga Rachele Calissi (tesserata per il G.S. delle Fiamme Gialle, ndr) ha colto oggi un gran bel risultato a Tauber in Germania, chiudendo la sua fatica al settimo posto (continua...)

 

La trasferta in terra germanica è stata la terza in Coppa del Mondo con la Nazionale maggiore affrontata da Olga dall'inizio della stagione. Le prime due uscite a Budapest e S. Pietroburgo si erano concluse nelle zone di media classifica. Quella di oggi, invece, ha visto l'Accademista in forza alle FF.GG. dare una netta impennata al suo rendimento, risultando la migliore delle Azzurre immediatamente dopo la Campionessa olimpica in carica Elisa Di Francisca (salita oggi sulla piazza d'onore, ndr) e della sua vice Arianna Errigo giunta, oggi, al bronzo ed eliminata dalla russa Inna Deriglazova vincitrice della gara e matatrice anche della finanziera blu-arancio.

Che il momento fosse quello propizio per un buon risultato nella sala dell'Accademia della Scherma Livorno, lo Staff blu-arancio lo aveva già intutito da qualche tempo e la prima giornata di gara dedicata alla fase preliminare lo aveva confermato. Infatti, ieri Olga era uscita dai gironi eliminatori con un percorso netto e senza sbavature che l'aveva collocata al numero 21 del seeding odierno.

Stamani la prima vittima eccellente è stata la russa Biryukova superata in un assalto vissuto sul filo del rasoio e risolto solo all'ultima stoccata 15-14. Sciolto il nodo dell'emozione in un altro match di grande spessore a soccombere 12-9 solo alla fine del tempo nella terza manche, è stata la padrona di casa Golubitsky. Contro l'Azzurra Claudia Pigliapoco nell'assalto valevole per l'ingresso ai quarti, Olga ha poi tirato una grande scherma aggiudicandosi il derby per 15-12. Una volta tra le migliori otto fiorettiste è arrivato il disco rosso. A mettere fuori corsa Olga Rachele è stata, come detto in precedenza, la russa Inna Deriglazova che, dall'andamento delle ultime tre gare sembra attraversare un periodo stellare, visto che oltre alla gara odierna si era aggiudicata anche le due tappe precedenti, scuotendo prepotentemente le zone in vetta alla classifica mondiale.

"Non sono arrivata in finale appagata - ha dichiarato subito dopo la gara Olga - ma la Deriglazova in questo momento è veramente in forma e non mi ha permesso di poter esprimere la mia scherma. Resto comunque ottimista per il futuro - ha poi concluso - visto che questa mia prima finale in Coppa del Mondo è arrivata dopo un periodo di grande cambiamento e di grandi sacrifici"

Quello di oggi resta, dunque, il miglior risultato di sempre per Olga in Coppa del Mondo, a conferma che la decisione che la portò - ormai un anno fa - alle porte del Club con sede al Pala Livorno, si sta rivelando una scelta azzeccata.

 

Classifica (132): 1. Deriglazova (Rus), 2. Di Francisca (ITA), 3. Errigo (ITA), 3. Mohamed (Hun), 5. Prescod (Usa), 6. Jung (Kor), 7. Ola Rachele Calissi (ITA), 8. Durando (ITA).
Le altre italiane: 13. Cipriani (ITA), 14. Erba (ITA), 15. Pigliapoco (ITA), 23. Batini (ITA), 29. De Costanzo (ITA), 36. Straniero (ITA), 63. Volpi (ITA), 86. Monaco (ITA)