facebooktwittergoogle+instagramQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. rss

La scherma per il Maestro Antonio Di Ciolo

“Il gesto schermistico è un mosaico di attività derivante dallo spirito di sopravvivenza e dalla capacità di relazionarsi con l'altro. Il movimento schermistico fine è nel tempo e nello spazio”

Udine_Conoscendo il personaggio ed il suo palmares verrebbe da scrivere che il fiorettista in forza alle FF.OO. e schermisticamente domiciliato quotidianamente sulle pedane del PalaLivorno torna dal Friuli con appesa al collo “solo” la medaglia d’Argento, ma non sarebbe corretto.

Tale e tanta, come accennato in fase di presentazione, la concorrenza di coetanei come da nessuna altra parte del mondo potrebbe essere, che la conferma del podio e l’autorità del cammino con il quale Edoardo Luperi è arrivato alla finale, al di là dell’amarezza per la vittoria mancata, rappresentano note sicuramente positive e non sono le sole, come spiegheremo nel dettaglio delle singole gare.

Fioretto Maschile Giovani - Che la giornata non fosse del tutto propizia il M° Marco Vannini lo deve aver intuito scrutando il tabellone delle dirette, quando ha visto che l’andamento dei gironi e la sorte avevano potenzialmente programmato l’incrocio nei quarti per i due propri atleti Fiamme Oro Luperi e Del Macchia, poi puntualmente andato in scena. Qualche Tecnico in una situazione del genere magari potrebbe essere appagato dalla certezza che uno dei suoi allievi andrà sicuramente a medaglia, ma non è stato certo questo lo stato d’animo con il quale il M° Vannini si è accomodato in tribuna per assistere all’assalto fratricida la cui posta in palio era l’accesso alle semifinali. A spuntarla è stato il più navigato Luperi, lasciando al compagno Del Macchia (7° alla fine) il rammarico per come potrebbero essere andate diversamente le cose se, alla luce di quanto ha fatto vedere in giornata (4V 2S e due dirette superate in agilità), avesse trovato un’altra collocazione nel tabellone. Evasa la pratica intersala, il Campione Assoluto in carica ha successivamente travolto in semifinale Filippo Guerra per trovare in finale l’ostacolo più scomodo. In uno sport di relazione come la scherma è notorio infatti come per un fuoriclasse l’insidia più infida è spesso rappresentata dal compagno di squadra o di ritiro abituale se non l’avversario affrontato quasi di routine, che ti conosce troppo bene, con il quale mettere in pratica la nobile arma della non prevedibilità diventa sempre più difficile ... e chissà se ci avrà pensato Edo, salendo in pedana di fronte all’amico Lorenzo, a quante volte da quelle di plastica in avanti le loro lame si sono incrociate. L’incertezza sul risultato è durata poco,  il Nista di ieri era in evidente stato di grazia, così come l’inezia di sette stoccate lasciate agli estromessi nelle prime due dirette e il punteggio della finale (15-6) dimostrano con chiarezza.

Fioretto Femminile Giovani - Conferma di progressi e di quanto gli manchi poco per fare il salto di qualità, da parte dell’Accademista Noemi Bono (25^) per la quale è stato motivo di orgoglio già essere presente fra l’élite del fioretto giovanile nazionale. Certo che dopo un girone da sufficienza stringata (2V 3S) che l’ha posta in una non felice posizione sulla griglia delle dirette, soccombere col più equilibrato dei punteggi di fronte alla numero nove del seeding lascia qualche rimpianto, ma anche e soprattutto spazio all'aspettativa di un’ulteriore evoluzione prestazionale.

Fioretto Femminile Cadette - Era nell’aria che per Eleonora Dini (tesserata per la Sez. Giovanile FF.00.) il vento stesse cambiando, e quanto si è visto nella prima fase di gara - 5V 1S nel girone e prima diretta superata di slancio -  è stata la conferma che dal punto di vista tecnico e atletico all’allieva del M° Marco Vannini non manca nulla. Ma è stata ancora una volta la terza componente, quella mentale, a tradire la talentuosa livornese d’adozione facendola cedere di schianto contro la figlia d’arte Claudia Borella. E chissà quanto ha pesato nell’approccio psicologico di Eleonora al match il fatto di avere battuto poco prima la spilungona padovana nella fase eliminatoria. Alla fine sarà 10^. Gara da dimenticare invece per l’Accademista Ginevra Burchi (25^) apparsa appannata nella fase eliminatoria (2V 4S) e vittima di se stessa per essersi fatta condizionare troppo in negativo da alcune inevitabili svarioni arbitrali.

Spada Femminile Cadette - Non era cominciata male la giornata di Ginevra Burchi, con una buona fase eliminatoria (4V 2S) e una prima diretta condotta in porto senza patemi, sfortuna ha voluto che alle porte della finale a otto si sia trovata di fronte la bergamasca Marzani, forse la migliore spadista cadetta del momento, che non le ha dato scampo; la viareggina sarà 12^ alla fine.

 

 

Bacheca

Seguici su Facebook

Seguici su Twitter

AccSchermaLi Aguzzate la vista perché ci vedrete sfrecciare in città 👀 😁🚍 A settembre Vi aspettiamo tutti nella nostra nuova pal… https://t.co/yIDybixnI1
AccSchermaLi @ELuperi si è fermato ai piedi del podio del @FIE_fencing #GrandPrix di #Shanghai2018 🏆🌏🇨🇳 Resta positiva la prova… https://t.co/nvKxZKwTjd
AccSchermaLi E daje 👏👏👏🔝🇮🇹🤺 ci si vede quest'estate al #projectfencing2018 con @sanzo_toti https://t.co/ucoqUO38QF
AccSchermaLi RT @giomalago: Giornata dedicata agli impianti, in particolare a quelli che hanno subito danni post alluvione, insieme al Presidente Sanzo.…
AccSchermaLi RT @MVanniniFencing: "Realizziamo l'IM-Possibile" Il video realizzato alla Sezione FF.OO. #scherma #Livorno in occasione dell'incontro tra…
AccSchermaLi RT @vavelondra2012: next stop, #parigi 🇫🇷‼️ forza #italfioretto!.. 🇮🇹🤺💙💪🏻 @AccSchermaLi #CIPfleuret https://t.co/2xIYzHPgX2
AccSchermaLi Lavoro! Sotto a queste sette pedane c'è un lavoro incredibile!! Sei anni interminabili di sacrifici enormi, tanta p… https://t.co/n3hupiPgua
AccSchermaLi 🎶E chi non ha mai visto nascere una Dea, non lo sa che cos'è la felicità🎶 @DarioFinetti 🏆👏👏🇮🇹❤ @CremoniniCesarehttps://t.co/UNrDrTgChw

EU e-Privacy Directive

L´utilizzo dei Cookies è finalizzato a rendere migliore l´esperienza di navigazione sul nostro sito. Se premi il pulsante OK accetti di ricevere i Cookies dal sito. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai Cookies: se decidi di non utilizzare i Cookies alcuni funzioni o sezioni del sito potrebbero non funzionare correttamente.

Informazioni sui Cookies

Hai rifiutato i Cookies. Questa decisione può essere annullata.

Hai accettato di ricevere i Cookies sul tuo computer. Questa decisione può essere annullata.

Vai all'inizio della pagina