Ottima prestazione di Alessandro Paroli a San Josè in California. Il forte accademista è uscito di scena nei top 16 battuto di misura dall’iridato 2013 Cheremisinov  (continua…)

Chi ben inizia… dice il detto! E Alessandro Paroli anche se non ha raccolto medaglie importanti, ha ottenuto un buon piazzamento tra i migliori 16 della gara, dopo aver avuto ragione, con due assalti condotti alla grande, prima del Campione del Mondo 2013, lo statunitense Chamley-Watson (15-11) e successivamente del nipponico Shekine (15-10). Il fatto lascia ben sperare per il prosieguo della sua stagione. Purtroppo, a impedire la corsa di Alessandro al podio è, poi, stato il russo (iridato 2014, ndr) Alexei Cheremisinov alla fine di un match che l’atleta di casa al Modigliani Forum ha portato avanti fino al 13-15. Uno score che la dice lunga sul filo da torcere che Ale ha dato ad Alexei.

Gara in sordina, invece, per il poliziotto plurimedagliato Edoardo Luperi, che dopo un avvio discreto contro l’atleta al stelle e strisce Willette, ha impattato 12-15 contro il forte cinese Ma Jinfei, fino a metà della scorsa stagione numero 1 del mondo. Edoardo ha poi conseguito con il team Italia il 4° posto nella gara a squadre, dove gli Azzurri con Baldini, Avola, Garozzo e Luperi appunto, hanno perso la semifinale con la Francia (poi vincitrice, ndr) e la finalina per il bronzo contro i padroni di casa degli Stati Uniti.

“Non faccio tragedie – ha detto Edo – ma sono molto arrabbiato con me stesso, perché sentivo di poterne uscire vittorioso”. Ci sarà tempo per lui!

Note dolenti sono arrivate, invece, da Tommaso Lari che dopo una prima giornata che lasciava presagire il meglio, ha subito ceduto al giapponese Matsuyama col punteggio di 5-15.

Erano stati eliminati il giorno prima durante la fase preliminare, Martino Minuto e Johannes Poscharnig, che già a Tokyo, tra tre settimane, potranno ampiamente rifarsi di un esordio poco felice.