Oggi ad Adria gli Accademisti sono saliti sul tetto d'Italia della serie B1 nel fioretto maschile. Il passaggio alla A2 rappresenta un altro tassello di un percorso di successo intrapreso dalla società bluarancio dal 2011 ad oggi (continua...)

Erano già state due le promozioni ottenute dalla formazione domiciliata al Modigliani Forum nelle ultime due stagioni (nel primo anno di attività l'Accademia non potè partecipare al campionato a squadre poiché, costituitasi a stagione iniziata, aveva tutti i suoi migliori atleti tesserati per il CS Navacchio, ndr), del concorso nazionale a squadre, ma, benché, i primi due passaggi erano stati centrati con due medaglie importanti senza il successo pieno, oggi la vittoria è arrivata nell'autodromo di Adria, dove i fioretti di Dario Finetti, Matteo Valtriani, Giacomo Lucchesi e del nostro fuoriclasse austriaco Johannes Poscharnig hanno sfrecciato oltre i limiti senza alcuna sbavatura.

E' stato netto, infatti, il percorso che ha condotto i quattro Accademisti alla medaglia d'oro. Dopo aver asfaltato tutte le squadre nel raggruppamento eliminatorio Finetti&Co. hanno, poi, messo in riga dai quarti alla finalissima: il Fides Livorno 45-19 (vittoria che è valsa la promozione, ndr), il Club Scherma Agliana 45-33 (nel match più duro della giornata, ndr) e la Marchesa Torino per 45-27.

Comprensibile la soddisfazione del M°Claudio Del Macchia che ha capitanato i quattro moschettieri amaranto dalla panchina: "La prestazione della squadra è stata ottima nel suo complesso - ha detto Claudio al rientro, che poi ha proseguito - i ragazzi sono stati sempre molto concentrati fino dalle prime stoccate del girone dimostrandomi subito che il piglio era quello giusto - poi il tecnico bluarancio prima di chiudere ha voluto fare una precisazione - nella soddisfazione che ho provato nel vedere una bella gara da parte di tutti devo segnalare l'ottima prova di Matteo Valtriani, che se dovesse trovare continuità penso che potrà ambire a palcoscenici ben più importanti, e, per finere voglio dire grazie a Johannes Poscharnig che ha dimostrato una classe e un talento ben superiori alla media vista oggi"

Sempre nel concorso a squadre, tuttavia, di Spada feminile di serie C, sono state bravissime anche le nostre ragazze Ilenia Orsolini, Carolina Giovannoni, Francesca Bargagna e Sara Frosini che hanno perso di misura l'assalto per la promozione con il CS Pisa Di Ciolo, conservando così la serie che potrà essere scalata l'anno prossimo.