Nel GPG di fioretto a Rimini valide conferme e piacevoli sorprese per il team Accademia con Giorgia Marazzini (FF.OO.) e Viola Fioriti ai piedi del podio (continua...)

 

Mancano due settimane al GPG di Riccione dove si assegneranno i titoli tricolori under 14 e i giovanissimi accademisti hanno fornito in questa verifica nazionale di Rimini ottimi segnali di crescita come collettivo.

Rispetto alla prima prova di Lucca a novembre i risultati non sono nemmeno paragonabili. Una su tutte è da segnalare la prestazione di Viola Fioriti, che, se nella città racchiusa dalle mura non era andata oltre l'80esima piazza, a Rimini si è ampiamente rifatta con un settimo posto finale che l'ha portata fino ai piedi del podio. Molto meglio è andata anche a Chiara Turchi, che ha superato due turni in più rispetto alla prova equivalente lucchese. Stesso discorso per Valerio Petrucci passato dal 76esimo posto di novembre al 38° di sabato a Rimini. E anche Lucrezia Vicari ha evidenziato il trend positivo del gruppo superando nella prova riminese un turno in più.

"Sono da migliorare ancora molti aspetti - ha detto il M° Marco Vannini, che poi ha proseguito - soprattutto bisogna imparare a gestire meglio l'emotività, ma questi giovanissimi hanno tutti le carte in regola per potersi divertire in futuro".

Erano presenti a Rimini anche i due giovani tesserati alle Fiamme Oro Giorgio Ciocca e Giorgia Marazzini. Se per il primo si è potuto regestrire come per gli altri atleti blu-arancio un miglioramento, per Giorgia si può festeggiare una valida conferma visto che con il suo sesto posto finale ha eguagliato il risultato della prima prova, in una categoria (Ragazze, classe 2011, ndr) che si sta confermando di gara in gara molto interessante, non riuscendo a trovare una dominatrice assoluta, visto che sono diverse le atlete che dall'esordio agonistico si stanno avvicendano al vertice.