Al termine della intensa due giorni lucchese, dove sono scesi in pedana per la prima prova nazionale i fiorettisti e gli sciabolatori del Gran Premio Giovanissimi, la migliore prestazione in seno all'ambiente gestito dai Maestri Vannini, Del Macchia e Paganucci è arrivata da Giorgia Marazzini (foto Bizzi al centro, ndr) tesserata per la Sezione Giovanile delle FF.OO. (continua...)

 

"Il sesto posto di Giorgia - ha commentato il M° Marco Vannini - arriva a conferma della sua permanenza tra le migliori di questa categoria, già dall'esordio. La verdissima età non permette ancora che alcune qualità, che lei possiede tradotte in senzazioni non comuni, che più avanti le faranno senz'altro la differenza, riescano già oggi a farla emergere. In questa fase è giusto dare risalto ad altri fattori che devono permettergli prima di tutto di crescere su altri aspetti".

Ha le idee chiare in merito il tecnico del G.S. delle Fiamme Oro che da questa stagione ha voluto, appunto, coinvolgere Giorgia Marazzini nel progetto portato avanti dal Gruppo Sportivo della Polizia di Stato sul territorio livornese.

Sempre tra i giovani atleti cremisi presenti a Lucca, da segnalare la doppia prestazione di Giorgio Ciocca, che sicuramente sa esprimere meglio il suo talento nella bi-tagliente, anche se il 18esimo posto ottenuto domenica, è ben lontano del suo valore. Nel fioretto, invece, nonostante i miglioramenti la convinzione è un po' mancata.

Lucca è stato banco di prova anche per altri giovanissimi talenti del club blu-arancio del Modigliani Forum. Hanno esordito in un gara nazionale, infatti, Valerio Petrucci, Viola Fioriti e Chiara Turchi. Tutti hanno dato il meglio di quello che hanno potuto, ma come accade il primo giorno di scuola, troppi sono stati i fattori che invalidano qualsiasi giudizio sulle loro prestazioni.

Andrea Carrieri tra i ragazzi, Lucrezia Vicari tra le giovanissime e Ludovica Schillaci tra le allieve, hanno offerto prestazioni al di sotto delle loro possibilità. Si rifaranno, senza ombra di dubbio, più avanti.